le migliori app di incontro Libro VIAGGIO

Libro VIAGGIO

siti per incontrare anima gemella Alla presenza di un centinaio di persone, venerdì 24 marzo presso la Fondazione Demarchi il sociologo Antonio Scaglia e il ricercatore Alessandro de Bertolini, ciascuno esprimendo la propria intenzionalità nella stesura della pubblicazione, hanno presentato il libro “Viaggio”, edito da Il Margine e primo della collana “Paralleli” a cura della Fondazione. Scritto e pubblicato in un mese, questo volumetto mette a confronto due autori, dando voce alle loro visioni e alle diverse dimensioni del viaggio.

applicazione richiesta di incontro facebook Per Antonio Scaglia la stessa stesura del libro, considerati i tempi stretti, è stata un vera e propria avventura: “Ho viaggiato il mondo con inquietudine e passione e ho trovato ciò che forse non cercavo, dando forma a ciò che avevo dentro. Il viaggio è un modo per trovare se stessi.” Racconta del Lago di Garda, di Roma, Parigi, Marcinelle, del Senegal, del Cile e dell’amico sciamano che gli ha fatto comprendere il significato del totem, il proprio totem che dà il senso alla vita. “Il totem è la realtà vitale - rivela il professor Scaglia - se tu sei dentro il totem sei vivo anche se sei morto, ma se tu sei fuori, sei morto anche se sei vivo. Da questo ne deriva l’importanza di essere sempre dentro la realtà”.

richiesta di incontro facebook applicazione E se per Scaglia il viaggio di questo racconto è il viaggio della vita, fatto soprattutto per motivi di lavoro, per Alessandro de Bertolini questa scrittura è stato un modo di rivivere le cose e dare loro un senso: “Ho iniziato a riflettere su dove nasce per me la voglia di viaggiare e sono giunto alla conclusione che dipende dalla curiosità, sottovalutata e forse un po' persa. La curiosità è un’intenzionalità nascosta che ci permette di andare verso l’orizzonte. Un’atra dimensione del viaggio è legata alla letteratura, con innumerevoli esempi come Chatwin, Jack London, Salgari, Omero, …”.

siti gratis per singles Attraverso la visione di fotografie e brevi video realizzati nel corso dei suoi viaggi in Islanda, nel grande Nord del Canada e dell’Alaska, in Nuova Zelanda, Patagonia e Kilimangiaro, de Bertolini ha ripercorso alcune sue suggestioni legate ai luoghi e alle persone che li abitano. “La sorpresa è stato trovare dei luoghi culturali. Cercavo natura e ho trovato cultura, cercavo paesaggi naturali ma spesso ho trovato paesaggi culturali.” Racconta, inoltre, che nei suoi viaggi, realizzati spesso in solitudine, si sposta in bicicletta, in un modo lento: “L’intento è di riappropriarmi del tempo, il quale serve a dare il senso a ciò che si vive, come la dimensione dell’essere solo nei viaggi, supportata da un orizzonte temporale definito. La solitudine si può vivere se a casa c’è qualcuno che ti aspetta.” Per de Bertolini quindi il viaggio è l’occasione più grande di imparare e comprendere che la verità è una presunzione. E la vera dimensione del viaggio dipende dal valore che noi diamo.

siti per singles Al momento sono in fase di definizione sul territorio provinciale alti incontri di presentazione del libro “Viaggio”, disponibile a Trento presso la biblioteca della Fondazione Franco Demarchi.